I colori dell’arredamento: come sceglierli

Come puoi scegliere i colori giusti per arredare una stanza? Oggetti, pareti e mobili sono tutti elementi che aggiungono informazioni cromatiche potenzialmente contrastanti. Ci sono regole e suggerimenti utili da ricordare mentre crei i tuoi ambienti. Scopriamoli in questo articolo!

 

Il punto di partenza: il cerchio cromatico

Il cerchio cromatico è uno strumento molto utile che ti guida nella scelta degli abbinamenti. Al suo interno puoi vedere i colori primari, secondari e terziari rappresentati in una sorta di arcobaleno circolare. Questo oggetto ti permette di creare una “palette” di tinte da combinare per realizzare l’arredamento dei tuoi ambienti. Esistono versioni online gratuite di questo dispositivo, come Adobe Color, per creare e salvare i tuoi accostamenti.

 

Creare armonia

Se scegli di associare colori vicini tra loro sul cerchio cromatico, puoi creare un ambiente armonico. Immagina di voler arredare la stanza di una bambina a partire dal rosa. Le tinte vicine sono il fucsia, il rosso e il viola, tutte sequenziali sulla ruota. La transizione tra un colore e l’altro è delicata e naturalmente armoniosa: il risultato è un ambiente che trasmette un senso di serenità e dolcezza.

 

Giocare sui contrasti

L’altra faccia della medaglia è il contrasto cromatico, un approccio che può dare vita ad ambienti molto accattivanti! L’idea è semplice: abbinare due colori complementari ovvero opposti sul cerchio cromatico. Puoi fare la stessa cosa con tre tonalità, ad esempio i colori primari (pensa alle opere di Mondrian in cui si incontrano blu, rosso e giallo). E puoi sperimentare con la “combinazione simmetrica complementare”, che consiste nel partire da una tinta a cui abbinare i due colori ai lati del complementare. Si tratta sempre di un contrasto ma più delicato.

 

Lavorare sul monocromatismo

Un metodo molto apprezzato per arredare un ambiente è partire da un colore e usare le sue varie sfumature. Oggi questa tecnica è detta camaïeu e garantisce transizioni cromatiche molto delicate. D’altra parte, c’è il rischio concreto di ottenere uno spazio monotono e noioso. Per contrastare questo problema puoi sbizzarrirti con l’uso di decori interessanti e texture diverse per i materiali usati!

 

Abbinare colori caldi e freddi

La sperimentazione è un aspetto molto importante nell’accostamento dei colori in un ambiente. Nel caso dell’abbinamento tra colori caldi e freddi, assume un ruolo ancora più rilevante! Lo shock creato da questo contrasto è notevole quindi spesso si parte da uno spazio con una tinta neutra (ad esempio il grigio) come elemento di transizione tra gli opposti. In alcuni casi, però, questo espediente non è necessario e si possono ottenere risultati incredibili dallo scontro in libertà tra colori caldi e freddi!

 

Seguendo questi consigli potrai usare i colori nel modo più efficace per arredare i tuoi ambienti! Quali sono gli accostamenti cromatici che preferisci?